Biomassa

La produzione di energia elettrica utilizzando il gas di biomassa da lolla di riso, trucioli di legno, segatura e scarti di potatura non solo fa risparmiare la spesa del consumo elettrico ma è anche in grado di produrre vantaggi per mezzo della vendita surplus. Il gassificatore trasforma rifiuti agricoli e forestali in un gas fatto da biomasse, detto “syngas”. Il syngas viene poi immesso in un motore endotermico studiato per generare elettricità da questo tipo di fas. Il range di taglie per i gassificatori parte da 60KW e arriva a 3MW. Prima di immettere i rifiuti agricoli e forestali nel gassificatore tutta la materia prima deve essere ridotta di 10mm di diametro e il grado di umidità abbassato fino al 15%, attraverso macchinari appositi come il crusher e l’essiccatore. Gli impianti di biomassa possono essere gestiti in sicurezza con affidabilità operativa e tecnologica di facile comprensione da parte degli operatori e la manutenzione e la riparazione delle attrezzature sono analoghe a quelle necessarie per i normali generatori diesel. Inoltre l’investimento in questa tecnologia può essere recuperato dai benefici della produzione di energia elettrica entro pochi anni. Novaenergy Srl si occupa di:

  • verificare la fattibilità della realizzazione dell’impianto nel sito individuato, calcolando il raggio per la realizzazione della filiera;
  • fornire assistenza alla redazione degli elaborati per l’avvio del procedimento per l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie;
  • fornire attività di consulenza finanziaria consistente nell’elaborazione di un Piano Industriale specifico e avvio della pratica di finanziamento bancario;
  • fornire assistenza alla realizzazione chiavi in mano dell’impianto, comprensiva della redazione dei progetti esecutivi, della direzione dei lavori fino al collaudo dell’impianto;
  • fornire assistenza allo “start-up” e all’ottimizzazione dell’iniziativa.

SHORT ROTATION FORESTRY



Le colture legnose, definite P.A.E. (Produzioni Agricole Energetiche) sono finalizzate alla produzione di biomasse per lo sfruttamento energetico sia esso termico (produzione di calore) o elettrico (produzione di energia elettrico) o entrambi (cogenerazione.) Con il termine “Short Rotation Forestry”, tradotto letteralmente come selvicoltura a turno, s’intende lo sviluppo di piantagioni a rapido accrescimento (2-5 anni) per la produzione di biomassa legnosa. La produzione finale sotto forma di "cippato" verrà destinata ad uso energetico (termico e/o elettrico). Novaenergy si dedica al settore forestale ed include nella sua attività la produzione di energia attraverso la "Short Rotation Forestry".

PRODUZIONE ATTRAVERSO SANSA



Novaenergy sfrutta anche la filiera olearia per produrre energia termoelettrica. La produzione di energia attraverso sansa consente ai produttori di olio di smaltire la sansa di olive, il sottoprodotto residuale della produzione di olio d’oliva, in maniera corretta e soprattutto conveniente.

PRODUZIONE ATTRAVERSO SCARTI



Per biomasse legnose o biomasse ligno-cellusoiche si intendono le biomasse composte principalmente da lignina e cellulosa che possono provenire dal settore forestale come residui delle utilizzazioni boschive, oppure essere scarti delle industrie di trasformazione del legno, scarti di potatura e produzione di colture legnose dedicate. Novaenergy sfrutta anche queste materie prime per produrre energia pulita.


Richiedi Preventivo

Articoli Recenti